Sei in vacanza a Roma e ti serve un’ambulanza privata, come trovarla?

0
262

Se siete in vacanza a Roma l’augurio è quello che non dobbiate mai avere bisogno di un’ambulanza per un trasporto, ma che possiate godervi al meglio la visita in una delle città più belle del mondo. Purtroppo, però, può sempre capitare di aver bisogno di un mezzo privato per un trasporto sanitario. Quindi, cosa fare se avete bisogno di un’ambulanza nella città di Roma?

Beh, oggi, con la possibilità di accedere a internet attraverso gli smartphone è davvero molto semplice riuscire a trovare un mezzo privato per un trasporto sanitario. Se, però, avete necessità di accorciare i tempi e volete avere a disposizione il maggior numero di informazioni possibili potete semplicemente fare un click qui: Ambulanza città di Roma.

Differenza tra ambulanza pubblica e privata

Per prima cosa è importante capire la differenza tra un’ambulanza pubblica e una privata. Dal punto di vista delle attrezzature e del materiale presente a bordo non c’è alcuna differenza. Anche la competenza degli operatori non varia a seconda del mezzo. La differenza consiste nella gestione del costo dell’uscita del mezzo. Il costo dell’ambulanza pubblica viene sostenuto dal Servizio Sanitario Nazionale. Il costo dell’ambulanza privata, invece, è completamente a carico del privato che ne fa richiesta. Quindi, se cercate un’ambulanza nella città di Roma per un trasporto sanitario, sappiate che le spese saranno tutte a carico vostro.

A questo punto la domanda che sorge spontanea è la seguente: quanto cosa utilizzare un’ambulanza privata per un trasporto sanitario? Ecco, per questa domanda non esiste una risposta unica.

Prezzi ambulanze private a Roma

I prezzi possono variare (anche di molto) in base all’ente o all’associazione che eroga questo servizio. Non solo. Ci sono poi tanti aspetti che concorrono a formare il prezzo finale. Naturalmente i chilometri che vengono percorsi (attenzione, si devono considerare anche i chilometri che si percorrono per il ritorno in sede dopo il trasporto), il tipo di mezzo che viene utilizzato (mezzo di base, mezzo avanzato, centro mobile di rianimazione), il giorno e l’orario della chiamata, il numero di persone necessarie per il trasporto e i presidi che vengono utilizzati per il trasporto. Infine c’è da considerare il fatto che i trasporti fuori regione o all’estero hanno dei costi più elevati. Per questo motivo il consiglio è sempre quello di chiedere sempre un preventivo a diverse associazioni per poter quindi effettuare dei confronti.

Quindi, ricapitolando, nella malaugurata ipotesi che siate in vacanza a Roma e abbiate bisogno di un’ambulanza privata per un trasporto sanitario, potete semplicemente cliccare e scegliere il mezzo che più risponde alle vostre richieste.

Richiedete sempre un mezzo con personale ben identificabile, che indossi l’uniforme dell’ente di appartenenza e che sia formato e professionale. Il preventivo di spesa deve essere chiaro e trasparente e non avere alcuna voce ambigua. Un ultimo consiglio: specificate sempre la tipologia di malato che deve essere trasportato in ambulanza: questo aspetto permetterà all’ente o all’associazione di mettervi a disposizione il miglior mezzo possibile adatto alle vostre esigenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here