Da “Quattrocentista” a indispensabile anche nelle grandi partite: Inter, Dumfries!

0
76

Dopo l’inizio della stagione si è fatto notare solo per il ritmo, e l’olandese, costato un quinto ad Hakimi, ha giocato con quantità e qualità anche contro Milan e Napoli nel cuore dei tifosi. Adesso gli esami del Liverpool

“Non era il risultato che volevamo, ma è stata una grande lotta per tutti noi. Concentrati ora sulla Champions League. Denzel Dumfries non era contento, 1-1 a Napoli 1 ha pubblicato un articolo nel dopoguerra sul suo stato d’animo.

Il 25enne olandese, che ha giocato anche per Maradona, è uno dei suoi migliori giocatori ed è ormai entrato nel cuore dei tifosi. Anche all’inizio della stagione, sembravano non crederci e dispiaciuti per Hakimi. Quello che ha ceduto al PSG cinque volte di più di quanto l’Inter ha pagato al PSV per l’olandese.

Come Hakimi

Dumfries sembra seguire le orme del Marrakech Express. Compreso un inizio di stagione pieno di ostacoli e ripetizioni. Perché adattarsi a un nuovo modo di vivere, a una lingua sconosciuta e soprattutto a un calcio e a una posizione in campo diversa dai soliti riferimenti non è un compito facile.

Ci sono voluti due o tre mesi allo stesso Hakimi per mettersi in gioco, con Conte che lo usava ad inizio stagione scorsa mentre lo spremeva ad Appiano per imparare i segreti dell’importantissima fase difensiva.

Il marocchino è poi diventato un’arma inadatta in una squadra che faceva molto affidamento su due fionde (l’altro era Lukaku) per aspettare un avversario e rimetterlo in piedi.

Sotto Inzaghi, l’Inter preferisce gestire il gioco, tenendo spesso la palla tra i piedi e tenendone molti vicini all’area avversaria. Tanto che le braccia di Skriniar e Bastoni si alzarono più di prima.

Inizio difficile

Arrivato ad Appiano alla fine di agosto, aveva già giocato per le stelle europee in Olanda (con due gol come esperienza), ma ha saltato anche la preparazione da PSV – che per caso stava progettando di lasciare il PSV – quindi si allena da solo, e Denzel viene da Inzaghi a tabula rasa.

Una combinazione di lavoro atletico e lavoro tattico (con ripetizioni e video dedicati) gli consente di comprendere tempi, posizionamento e azione di gioco.

Dumfries al club, nonostante la parentesi di Oranje, ha giocato in quarta linea, quindi in nerazzurro bisogna conoscere i nostri nuovi compagni, capirne la meccanica e il sincronismo, capire il momento e l’ora di partire per fare ordine.

Per abbassarci, con un affare di Kriniar, ma anche con il centrocampista di destra Barrera. Tanto che nelle prime uscite l’olandese si sentiva come se stesse camminando a grandi passi (da motociclista del XV secolo, per la precisione), ma della fase di non possesso sapeva ancora molto poco.

Anche la leva lunga non aiuterà a breve termine quando è necessario fornire copertura per brevi outsider offensivi. Attenzione se hai voglia di scommettere bisogna stare sempre attenti, qua l’elenco casino online non autorizzati aams gioca sicuro, vinci subito.

Sostanza e Maratona

Matteo Darmian galoppava sulla fascia destra, una gioia impagabile, sia in spinta che in difesa. Tanto che quando necessario lo utilizzò anche Inzaghi alle spalle, al posto di Bastoni. Tuttavia, l’infortunio del Venezia (27 novembre) ha segnato uno spartiacque.

Perché Dumfries – reduce da un rigore in extremis contro la Juve e abbracciato in panchina da D’Ambrosio dopo il gol di portare alla vittoria l’Empoli – ha dato vita a quella giornata nuova. Quando Damian è tornato, Inzaghi è rimasto con l’ex PSV anche nelle partite più difficili.

Brillante nel derby e contro il Napoli (ha segnato anche nel derby, davanti a Theo, ma Perisic si è tirato la barba da posizione irregolare) e una sicurezza incredibile.

Al Maradona-Denzel è stato uno dei pochi risparmiatori del primo tempo, facendo più passaggi sulla destra e sfiorando il gol (avrebbe potuto finire quarto in campionato), ma ha anche difeso duramente.

Il diagonale decisivo di Osmeen si vede al 53‘. Mercoledì sono previsti crash test contro Mane e il Liverpool di Salah. L’ex centro n. 15 Dumfries è pronto per un’altra maratona sulla fascia. Visita l’iItalia, parti da Roma, grandi consigli ti aspettano, corri per i nostri suggerimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here