Vacanze in Sicilia: cosa vedere

0
176

Sicilia: l’isola perfetta per le tue vacanze estive

Stai progettando le tue vacanze estive e stai pensando alla Sicilia? Ecco una guida per non perderti nessuna delle grandi bellezze dell’isola italiana più grande. Il nome antico dell’isola era Trinacria, culla di importanti reperti archeologiche e testimonianze storiche: è, infatti, una delle terre più visitate del continente e offre ai suoi visitatori paesaggi fantastici sia marini che montuosi, una cucina prelibata e ricca di profumi e una popolazione tutta da scoprire. La Sicilia è bagnata dal mar Ionio, dal mar Tirreno e dal mar Mediterraneo, che offrono a tutta la costa alcune delle spiagge più amate e frequentate dai turisti e dagli italiani stessi che desiderano godersi una vacanza al mare in totale relax. Tra i migliori modi per raggiungere l’isola c’è sicuramente quello delle navi e traghetti per la Sicilia: dai principali porti italiani partono infatti numerose navi e traghetti verso i porti siciliani. Natura, storia e tradizioni sono quindi le parole chiavi di questa meravigliosa isola e le parole che accompagnano ognuno nell’esplorarla, dalle province alle numerose isole che la circondano. Per comodità, nell’elencare le sue numerose bellezze, divideremo l’isola nella sua parte orientale e in quella occidentale.

Sicilia orientale: alla scoperta delle sue bellezze

Partendo dalla parte orientale dell’isola più grande d’Italia, famosissime sono naturalmente le città di Catania, Taormina, Siracusa e Ragusa. La prima, fondata dai greci nel 729 a.C., è una città ricca di storie e culture diverse: raccoglie le bellezze dell’epoca greca e romana, i resti dei governi aragonesi, spagnoli, angioini e di tutti quelli che si sono succeduti nel tempo, le tradizioni bizantine o arabe, ecc… Pregnante per tutte le strade catanesi, però, è lo stile barocco della ricostruzione dopo il terremoto del 1693 che è diventato addirittura Patrimonio dell’Umanità Unesco. Taormina, ancora, è una delle perle più preziose di questa terra: flussi e flussi di turisti la girano, soprattutto nei mesi estivi, per godere di tutte le stradine caratteristiche e i suggestivi panorami, per non parlare delle famosissime ceramiche. Se ciò che si cerca è la calura estiva per eccellenza, invece, bisogna assolutamente recarsi a Siracusa, una delle città più a sud della Sicilia; essa ospita storici monumenti e le spiagge considerate le migliori della costa orientale, in più è definita da molti uno spettacolo dal punto di vista architettonico perché più elegante e raccolto rispetto ad altre località dell’isola.

Ragusa, infine, è la culla per eccellenza dello stile barocco di cui parlavamo inizialmente: ogni piccola stradina, ogni decorazione architettonica e ogni dettaglio monumentale è infatti intriso dalla bellezza dell’arte barocca e non si può fare a meno di osservare il tutto con ammirazione. Se nel tuo viaggio è prevista la presenza di adolescenti o anche bambini, però, i luoghi di cui non puoi fare a meno sono le Gole dell’Alcantara e la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina: le prime sono luogo di divertimento assicurato perché regalano esperienze uniche nelle freddissime acque del fiume, la seconda è una delle mete più frequentate dai ragazzi in gita scolastica nonché sito Unesco. Per ultimo, ma sicuramente non ultimo, non si può non citare il vulcano Etna. Se si parla di Sicilia è tra le primissime cose che vengono alla mente: un vulcano attivo di oltre tremila metri di altezza e vicinissimo alla città di Catania, come si può perderselo? Una semplice escursione è d’obbligo!

Sicilia occidentale: cosa vedere

Spostandoci sull’altro versante, sicuramente le bellezze non finiscono e anzi ne abbiamo una grande varietà anche qui. Si parte con la città siciliana per eccellenza, Palermo, con i suoi numerosissimi abitanti e ancor di più numerosi turisti: città siciliana che sprizza stile ebraico da tutti i pori, ricca dei profumi della sua tradizione culinaria e culla dei più importanti monumenti dell’isola più grande d’Italia. Altra città da non dimenticare è Trapani, ricca di palazzi barocchi e imponenti chiese, città emblema della semplicità e che punta perlopiù sulla bellezza dei paesaggi che offre. L’arcipelago delle Egadi, inoltre, è una delle preziosità della Sicilia orientale: esso ospita, in particolare, Favignana e la sua Cala Rossa, uno dei luoghi più amati dai siciliani stessi e senza dubbio da tutti quelli che ci sono passati anche solo per una volta.

Piccolissimi borghi o cittadine nei quali fare quattro passi sono poi la medievale Erice, l’incantevole Cefalù e il suggestivo Scopello. Patrimoni dell’Umanità Unesco, infine, sono presenti anche nella parte occidentale della Sicilia: abbiamo infatti i Templi di Agrigento, Selinunte e Segesta, tra i più grandi tesori della tradizione e cultura greca che oggi l’Italia può vantare a livello mondiale. Infine, se siete amanti delle passeggiate non dimenticate di fare un salto a Monreale, vicino Palermo, e se volete il bel mare e le bellissime spiagge, invece, l’amatissima San Vito Lo Capo.